19 aprile, 2017

Stati d'animo : Tristezza



Mia nonna diceva che quando una donna si sentirà triste, quello che potrà fare è
intrecciare i suoi capelli: così il dolore rimarrà intrappolato tra i suoi capelli e 
non potrà raggiungere il resto del corpo. Bisognerà stare attente che, la tristezza,
non raggiunga gli occhi, perché li farà piangere e sarà bene non lasciarla posare 
sulle nostre labbra, perché ci farà dire cose non vere;che non entri nelle tue mani 
<mi diceva> perché tosterà di più il caffè o lascerà cruda la pasta: intrappola il
dolore nella matassa e lascialo scappare quando il vento del nord soffia con forza.
I nostri capelli sono una rete in grado di catturare tutto: sono forti come le radici
del vecchio cipresso e dolce come la schiuma della farina di mais. 
Non farti trovare impreparata dalla malinconia, bambina, anche se hai il cuore 
spezzato o le ossa fredde per ogni assenza. Non lasciarla in te, con i capelli sciolti,
perché fluirà come una cascata per i canali che la luna ha tracciato nel tuo corpo.
Intreccia la tua tristezza <mi disse> intreccia sempre la tua tristezza.

Paola Krug




























La nostra esistenza è circondata oltre

che da eventi positivi e negativi esterni,

da stati d'animo , i quali prendono spesso

il sopravvento su decisioni , sui  pensieri,

sulla  salute, sugli  amori , su gioie, sugli

umori e soprattutto sul nostro morale 

in tutto , nel nostro vivere quotidiano .

Parlare della tristezza , è uno dei più 

infimi ed imperscrutabili  degli 

stati d'animo .

Inizia con una sorta di chiusura dello 

stomaco , fino a crearne dolore anche 

acuto , per poi proseguire su , fin dentro

il cuore , da dove è poi difficile mandare

via , soltanto la nostra mente ne ha questo 

immenso potere , è lei che decide quanto

sosta in noi e quanto può farci male ....

Non avvisa mai quando arriva la tristezza,

a volte basta davvero poco , anche un 

dispiacere , una parola , spesse volte di 

menzogna , che sentiamo proprio da chi

amiamo di più ...ma per quel che mi 

riguarda ho scoperto che riesco ad 

affievolire la sua presa su di me , 

andando fuori all'aria aperta , in bici,

o a piedi , è la natura che mi cura, quasi

sempre . 


Semplici considerazioni personali .Ognuno 

di noi è diverso e di conseguenza avrà un 

suo metodo per affievolire questo stato 

d'animo,  casomai fosse presente . 




Semplicemente Donna
















12 commenti:

  1. ...La natura che mi cura ... Che bello!! Comunque sì , è vero a me succede quando sono vicino al mare ... e io Rinasco!!
    Ciao Rosy ... un sorriso a te : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si cara Marinetta , andando in bici o passeggiare a piedi nel verde , mi aiuta e sembra che la tristezza si attenui.

      Il mare splendido , anche a me rilassa molto , ma e' lontano da dove vivo io .Contenta che per te sia una Rinascita.
      Un abbraccio per una dolce notte, grazie del pensiero.

      Elimina
  2. Ho imparato a condividere la tristezza come quelle nuvole che grigie passeranno piano piano dai tuoi occhi, come quel sorriso perso che ricordo lascio al vento dei ricordi.
    Ho imparato a sorridere piangendo.
    M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belle le tue parole caro Maurizio .
      E splendida la frase "ho imparato a sorridere piangendo".
      Un abbraccio e grazie del pensiero.

      Elimina
  3. Una sensazione fredda e cupa quella che assale,invade l' Anima ,portandola verso sentieri aridi e malinconici,è come se il sole non sorgesse mai...Anche se si è feriti è l'anima che splende di mille colori per come si ha il cuore . Bellissimo post cara Amica sai emozionare di meraviglie , anche nella tristezza ... Guarda oltre l'oltre non abbassare mai gli occhi vederai sempre un sorriso per te :) Il mio abbraccio per te con tanto affetto cara Rosy . Notte .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissime parole mi hai donato cara Amica, sai quando prende la tristezza , non avvisa , pervade e cattura come ne ho descritto ,ma c'e' la natura che mi aiuta sempre a guardare oltre come mi hai scritto tu. Grazie dolcissima Anima.
      Dolce serata un abbraccio dal mio cuore al tuo.

      Elimina
  4. Purtroppo prende all'improvviso, non da tregua ne possibilità di frenare le lacrime che sgorgano a più non posso. Prende a tutti, ma ognuno di noi ha una forza di reazione diversa, a volte siamo bravi a farcela passare in poco tempo, altre passiamo la giornata insieme alla tristezza. Un abbraccio dal cuore per una serena giornata...^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con quanto scrivi caro Vittorio , a volte , quando la tristezza si fa sentire troppo intensa , si versano lacrime... e ti dirò , a volte fanno anche bene , ci si sente l'anima meno pesante e si riprende la nostra quotidianità.
      Un abbraccio al tuo cuore , grazie infinite per esserci, che sia per te un buon fine settimana.

      Elimina
  5. Ciao, penso che non ci sia esere umano che non sia caduto tra le maglie della tristezza.
    Ben dici,ciascuno la gestisci a modo proprio.
    Quando mi trovo ad ammirare le bellezze della natura il dolore, l'amarezza, la stanchezza scompaiono.
    Ti lascio un saluto e ti auguro buona serata
    Rachele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rachele , grazie per le tue belle parole .
      Si la natura anche per me e' un toccasana , vado in bici , quasi tutti i pomeriggi , e l'aria fresca che c'e' stata in questi giorni passati , mi ha regalato , pensieri positivi.
      Un saluto anche a te per un buon fine settimana .

      Elimina
  6. Le cose più belle accadono quando meno te lo aspetti...Buongiorno e felice sabato...^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti ne convengo caro Vittorio , mai aspettarsi nulla , così non si resta delusi . Ma aspettare sempre che qualcosa di bello accada , magari un sogno nel cassetto...
      Un abbraccio caro Amico buon fine settimana.

      Elimina